Куда поехать отдыхать - 'chinainfoguide.info'
Paesi turistici \ Austria \ Memoriale per le vittime del nazismo a Vienna su Helmut Zilk Square

Memoriale per le vittime del nazismo a Vienna su Helmut Zilk Square

Il monumento commemorativo alle vittime del nazismo a Vienna si trova su Helmut Zilk Square (Helmut-Zilk-Platz). Molti turisti visitano questo posto, ma anche le guide non sono sicure su cosa sia esattamente dedicato a ogni elemento della composizione. Proviamo a raccontare in dettaglio.

Helmut Square Zilka - la più giovane di Vienna, è stata separata dall'Albertina Square (Albertinaplatz) nel 2009. La ragione di questa separazione era proprio questo monumento.

Nel centro della composizione

Две центальные статуи посвящены жертвам фашизми и войны

La parte centrale della composizione scultorea (nella foto a destra) è dedicata alle vittime del nazismo. Ricordiamo che nel 1938 l' Austria divenne parte della Germania di Hitler (Terzo Reich). Questo processo, chiamato Anschluss, si è svolto pacificamente. Fu percepito in Austria e in Germania come la riunificazione dei tedeschi in un unico stato (leggi l'articolo sulla storia dell'Austria ).

Queste due sculture sono fatte di granito e sono chiamate la "porta della violenza". Sono dedicati a tutte le persone brutalmente torturate e uccise nei campi di concentramento in Austria.

Il più grande era il campo di concentramento di Mauthausen, dove i prigionieri di guerra dell'esercito sovietico erano principalmente tenuti, quindi questo monumento è per molti aspetti dedicato ai nostri compatrioti. A Mauthausen sono morti più di 30.000 russi, ucraini, bielorussi e altri rappresentanti dei popoli dell'ex Unione Sovietica.

È per questo motivo che prestiamo molta attenzione a questi luoghi viennesi . Certo, le "porte della violenza" sono dedicate non solo ai nostri compatrioti, ma a tutti i prigionieri dei campi di concentramento nazisti.

Come hai notato, ci sono due sculture. Uno è dedicato alle vittime della repressione e il secondo alle vittime della guerra. Vedi una piccola galleria fotografica di questa coppia di sculture qui sotto.

La posizione di questo monumento non è stata scelta per caso. Fino al 1945 c'era la casa Philipphof. I suoi scantinati fungevano da rifugio antiaereo durante le incursioni degli aerei americani a Vienna. Il 12 marzo 1945 nella casa venne una grande bomba, distruggendola completamente. Più di 300 persone sono morte negli scantinati.

Fu deciso di non restaurare la casa, il relitto fu completamente rimosso nel 1947 e questa piazza fu formata, che divenne parte di Albertina Square. Il monumento qui è stato costruito solo nel 1988 e ha causato molte polemiche. In effetti, come hai notato nella foto, può dare un'impressione terribile.

Бронзовая статуя лежащего на коленях еврея

Un altro piccolo di dimensioni, ma una parte importante della parte centrale della composizione è una scultura in bronzo di un "ebreo bugiardo".

Questa è una parte separata dedicata a tutti gli ebrei assassinati ed espulsi. L'esilio più famoso fu, naturalmente, Sigmund Freud. Delle note vittime del regime si può chiamare l' artista Fredrik Hundertwasser , che è stato in grado di evitare la morte, ma ha perso tutti i suoi parenti.

Il simbolismo della composizione può essere descritto come segue. Attraversi le "porte della violenza" e raggiungi quella parte della piazza, che è dedicata alla lotta contro il nazismo e alla formazione di una nuova repubblica austriaca. In parole semplici, "dagli orrori della guerra e della violenza di massa, l'Austria è venuta a resistere e il nuovo stato".

La seconda parte della composizione

Questa parte della composizione è composta da due parti. La scultura frontale in marmo simboleggia i combattenti per la libertà e l'umanesimo, e la grande pietra simboleggia la formazione di una nuova repubblica austriaca.

Эти статуи посвящены борцам с фашизмом и новой республике Австрии

La figura coraggiosa simboleggia i combattenti contro il nazismo.

L'opposizione ai nazisti in Austria esisteva. Non era armata, come nella vicina Jugoslavia. Gli anti nazisti austriaci non si nascondevano nei boschi, ma cercarono di ottenere resistenza a Hitler con parole e convinzioni. Molti di loro sono stati arrestati e uccisi negli stessi campi di concentramento.

Tra loro c'è il famoso gruppo "Cappella Rossa" e persino il capo dell'intelligence tedesca, l'ammiraglio Wilhelm Franz Canaris. Il conte Klaus von Stauffenberg, che fece un tentativo infruttuoso su Hitler, divenne molto famoso. È stato in gran parte glorificato dal film di Hollywood "Operation Valkyrie", in cui Tom Cruise ha interpretato il suo ruolo.

Dagli austriaci si può notare il teologo Dietrich Bonhoeffer, che i nazisti si spogliarono nudi e appeso il 9 aprile 1945.

Più lontano dalla statua ai combattenti contro il fascismo è la "pietra della repubblica". Su di esso è scolpita una nuova dichiarazione di indipendenza dell'Austria e i nomi di quelle persone che hanno partecipato alla proclamazione del nuovo stato austriaco.

Per molti turisti, la storia della formazione della moderna Repubblica d'Austria sembra semplice e poco interessante, ei meriti di Karl Renner (il primo presidente della nuova Austria) sono insignificanti. Ma non è affatto così.

Карл Реннер - отец австрийской нации

Nell'aprile del 1945, l'Austria era in una posizione difficile. Parte del paese, compresa la capitale Vienna, era controllata dalle truppe sovietiche.

Stalin vide in Austria una nuova repubblica comunista e molti politici occidentali pianificarono l'adesione del paese alla Baviera o la creazione di uno stato separato, la "Federazione del Danubio". L'indipendenza e l'integrità dell'Austria sono "in bilico".

Fu Karl Renner e i suoi associati che firmarono il 27 aprile 1945 la Dichiarazione d'indipendenza dell'Austria e formarono un governo.

I politici austriaci usarono saggiamente la Dichiarazione di Mosca del 1943, dove rappresentanti dell'URSS, della Gran Bretagna e degli Stati Uniti dichiararono l'Anschluss e l'indipendenza dell'Austria nulle e soggette ai passi degli stessi Austriaci in questa direzione.

Di conseguenza, l'Austria è rimasta uno stato libero e democratico. La Dichiarazione di indipendenza dell'Austria fu firmata solo nel 1955 a Vienna presso il Palazzo del Belvedere .

L'autore della maggior parte delle sculture è Alfred Hrdlicka (Alfred Hrdlicka). Si è specializzato in lavori simili relativi alla condanna della violenza e all'esposizione dei lati oscuri della natura umana. Non è più con noi, è morto nel 2009.

Modalità di visita: tutto il giorno.

Prezzo di ingresso: gratuito.

Come arrivare: prendere la metropolitana di Vienna fino alla stazione Herrengasse (3 ° linea).

E camminare lungo la via Herrengasse a 500 metri dall'Opera di Vienna. La cosa più difficile è scegliere una delle direzioni lungo la strada. Le foto dalla piazza che troverai nella galleria qui sotto ti aiuteranno a navigare.

Ricorda che dopo essere usciti dai metri lungo la Herrengasse devi andare a destra. Se hai incontrato il Palazzo Hofburg dopo 150 metri, allora ti stai muovendo nella giusta direzione. Se la piazza del palazzo non viene osservata, quindi tornare indietro.

Leggi i nostri articoli sull'Austria e sulla città di Vienna ( vedi link sotto ) e buone impressioni.


Leggi l'Austria sul nostro sito.

INFORMAZIONI GENERALI


Curiosità sull'Austria

La storia dell'Austria è breve per i turisti

10 austriaci più famosi

Resorts of Austria. Laghi della Carinzia

Sölden Resort


IMPORTANTE PER I TURISTI


Tutto sul denaro in Austria

Cosa può essere portato dall'Austria

Come volare in Austria


TRASPORTI A VIENNA


Come arrivare dall'aeroporto di Vienna alla città

Mappa e schema della metropolitana di Vienna in russo


CUCINA NAZIONALE


Dessert austriaci - strudel di mele

Cotoletta viennese

ATTRAZIONI


Panoramica dei luoghi d'interesse dell'Austria

Memoriale per le vittime del fascismo a Vienna

Khokhostervice - il castello più inespugnabile

Casa Hundertwasser a Vienna

Municipio di Vienna

I PALAZZI PIÙ BELLI DI VIENNA


Palazzo di Schönbrunn a Vienna

Palazzo del Belvedere a Vienna

Tesoro degli Asburgo e Palazzo Hofburg

CHIESE DI VIENNA


Cattedrale di Santo Stefano a Vienna

Chiesa votiva (voto) a Vienna

TUTTO INTERESSANTE A CLAGENFURT


Klagenfurt - storia, foto, cosa vedere

Parco in miniatura Minimundus a Klagenfurt

Cattedrale di Klagenfurt

Hai una domanda?

Vuoi esprimere la tua opinione?

Vuoi aggiungere qualcosa?

Lascia un commento


Il tuo nome

Il tuo commento







Informazioni sui paesi Punti di riferimento mondiale Località turistiche SP GB FR


Tutti i diritti riservati. Feedback 2015-2018: info @ chinainfoguide.info