Куда поехать отдыхать - 'chinainfoguide.info'

La storia d'Italia è breve per i turisti

È molto più interessante vedere i panorami del paese, se conosci la sua storia, se capisci cosa guardare. Visitare musei e monumenti storici è stato perfetto per te, racconteremo brevemente la storia d'Italia, per non annoiare il lettore.

D'altra parte, ti parleremo in dettaglio di tutte le fasi della storia d'Italia, e avrai una buona idea di ogni periodo dell'esistenza di questo paese.

Diversamente dall'Egitto o dalla Mesopotamia, il clima sulla penisola appenninica era più severo, e il terreno stesso è un anno e una valle, dove non ci sono grandi fiumi.

Nessuna cultura molto antica qui non è sorta, e le prime grandi città hanno cominciato ad emergere solo 1000 anni prima della nostra era. Un singolo stato forte, anche, per molto tempo non si è verificato, perché nel territorio dell'Italia moderna nei tempi antichi vivevano molte tribù diverse.

Questo articolo è spesso associato alla storia d'Italia. Ottaviano Augusto.

Etruschi, Galli, Veneziani, Greci e Latini occuparono diverse parti del paese. L'ultimo nel 753 fondò la città di Roma sulle rive del fiume Tevere. La leggenda della fondazione della città di Roma ha trovato molte riflessioni nelle reliquie culturali e storiche che si possono vedere in Italia. Pertanto, lo diremo in dettaglio.

Due fratelli Romolo e Remo, secondo la leggenda, erano i figli del dio della guerra, Marte e la vestale (sacerdotessa della dea Vesta), Rea Silvia. La donna era la moglie dell'ex re della città etrusca di Alba Longa, che fu costretta a prestare servizio nel tempio. Un nuovo re di nome Amulio apprese che la moglie dell'ex re aveva dato alla luce due gemelli e ordinò che fossero gettati in una cesta nel fiume Tevere.

Il capitol wolf nutre Romolo e Remo.

Il malvagio Amulio sperava che i fratelli sarebbero morti, ma furono allevati da un lupo, e il cibio e un picchio l'aiutarono. Questi animali vedrai sul simbolismo dell'antica Roma e il lupo che allatta i suoi fratelli è uno dei simboli dell'antico stato romano. Si chiama "Capitol wolf", dal momento che un cesto con i bambini è stato inchiodato sulla riva proprio vicino al Campidoglio.

I bambini furono raccolti dal pastore Faustul e insieme alla moglie allevarono fratelli. Quando Rem e Romulus sono cresciuti, hanno appreso le loro origini e ucciso Amulia, ripristinando l'ex re Numitore sul trono.

Quattro anni dopo, i fratelli Romolo e Remo lasciarono la città per stabilire un nuovo insediamento. Si fermarono vicino a Palatine e Capitol Hill, ma non riuscirono a decidere il posto esatto della nuova città. Nel corso del dibattito su questo tema, Romolo uccise suo fratello. Questa leggenda si trova spesso anche in opere d'arte.

Romolo fondò la città e divenne il suo primo re. I successivi 250 anni, Roma fu un fenomeno molto interessante, la città governò il re, che nominò il Senato della città. In totale, a Roma ci sono sette re, tra cui Romolo.

Con questo primo periodo nella storia dello stato romano, c'è un'altra leggenda su Bruto e Lucrezia.

Lucio Giunio Bruto era un patrizio romano e Lucrezia era sua moglie. Il figlio dell'ultimo re di Roma, Tarquinio il Proud, violentò Lucrezia. Venne da suo marito e suo padre, ne parlò e si suicidò, pugnalando il proprio coltello nel cuore, incapace di resistere alla vergogna.

Questo fu il motivo della rivolta dei cittadini di Roma e del rovesciamento del re, da quel momento in poi fu proclamata la Repubblica Romana, dove il potere apparteneva al Senato, e già nominò consoli, pretori e altri funzionari. Il mandato era limitato, di solito quattro anni.

Morte di Lucrezia.

La leggenda si riflette in molte statue e dipinti. In alto vedi una foto del pittore italiano Sebastiano Ricci "Morte di Lucrezia". Anche una statua di questi eroi si può vedere nel Palazzo di Schönnbrunn a Vienna, su cui abbiamo scritto una recensione dettagliata .

Dal 500 al 250 aC, Roma combatté per il dominio in Italia. Per 250 anni, diverse dozzine di guerrieri con i loro vicini, molti dei quali hanno avuto successo per la giovane repubblica, e alcuni finirono in sconfitte. Ad esempio, nel 290 dC i Galli saccheggiarono e bruciarono Roma, gli abitanti si rifugiarono in Campidoglio su una collina e furono salvati.

Comandante greco Pirro.

Nel sud, i Romani entrarono in collisione con le colonie greche, con armate ben organizzate e il talentuoso comandante Pirro (nella foto a sinistra). Le colonie greche furono mantenute dalla Grecia stessa, e Pirro era un discendente di Alessandro Magno stesso.

La battaglia principale nella guerra fu la battaglia di Auskul, in cui persero i Romani, ma l'esercito di Pirro subì troppe perdite. Quindi l'espressione "vittoria di Pirro" è andata, così dicono, quando la vittoria diventa troppo cara.

Nella battaglia successiva i greci furono completamente sconfitti, e Roma divenne la regina di tutta l'Italia.

A molti popoli soggiogati sono stati dati diritti civili, pari ai diritti degli stessi romani. Alcune tribù d'Italia erano così lontane da Roma nella cultura che la loro assimilazione alla società romana durò diverse centinaia di anni.

Dopo aver dominato la penisola appenninica, la Repubblica Romana volse lo sguardo oltre i suoi limiti, e nel Mediterraneo occidentale in quel tempo dominava la città di Cartagine. La collisione era inevitabile, l'ex alleato di Roma nella guerra con Pirro divenne il suo principale avversario.

Abbiamo parlato delle tre guerre puniche tra Roma e Cartagine in un articolo sulla storia della Tunisia , è stato sul territorio moderno di questo stato che si trovava Cartagine. Durante queste tre guerre, Roma sconfisse e distrusse completamente la città-stato fenicia.

Dal 250 al 50 aC, Roma allargò i suoi confini e divenne ricca. La cultura e l'arte si svilupparono, la città si espanse a spese delle ricchezze provenienti da tutto il Mediterraneo e della schiavitù.

Non pensare che la vita degli stessi romani fosse facile e divertente. Essere cittadino romano era piuttosto difficile. Ogni cittadino potrebbe essere arruolato nell'esercito, con armi, armature e altre attrezzature da acquistare a proprie spese.

Legionari romani in marcia.

I cittadini benestanti sono spesso diventati vittime di intrighi politici e repressioni. Ad esempio, nell'83 aC, Lucio Cornelio Silla divenne il dittatore di Roma, reprimendo molti nobili romani, e le terre e il denaro dei giustiziati furono distribuiti tra lui e i suoi associati.

Durante questo periodo, molte persone catturarono il prigioniero in cattività e tutti divennero schiavi, e sebbene la maggior parte della popolazione del paese fosse ancora libera, gli schiavi fecero delle rivolte. La maggior parte dei lettori ricorderà prima di tutto la ribellione di Spartacus, ma ci furono molti altri scontri minori.

L'omicidio di cospiratori di Giulio Cesare.

Nell'anno 49 scoppiò una grande guerra civile per il diritto al potere individuale nella già enorme Repubblica Romana.

Gaio Giulio Cesare e Gneo Pompeo il Grande combatterono per questo diritto. Cesare ha vinto e Pompeo è stato ucciso in Egitto, ne abbiamo parlato nel nostro articolo sulla storia dell'Egitto .

Sam Julius Caesar regnò da solo due anni e nel 1944 fu ucciso da un gruppo di cospiratori guidati da Marcus Junius Brutus Cepion, che era suo amico.

Da qui e andò la famosa frase "E tu sei Bruto!". Tuttavia, questa frase non proviene dall'antica Roma, ma dal lavoro di William Shakespeare. Anche la tragedia di Cesare ha trovato molte riflessioni nell'arte, sopra vedi una foto del pittore italiano Vincenzo Camuchini.

Dopo la morte di Cesare, scoppiò un'altra guerra per il trono tra Ottaviano Augusto e Marco Antonio. Sconfitto Ottaviano, divenne il primo imperatore dell'Impero Romano.

Marco Antonio e la regina egiziana Cleopatra, i famosi eroi amanti del mondo antico, si suicidarono, per paura di essere fatti prigionieri. Sulla destra, si vede un dipinto dell'artista italiano Guido Cagnazzi "La morte di Cleopatra", questa trama è anche molto popolare nell'arte.

La morte di Cleopatra.

Così nell'anno 30 aC una nuova era nella storia del paese, associata agli imperatori. L'Italia è già diventata il centro del mondo civilizzato ad ovest e Roma è diventata la capitale dell'intera civiltà occidentale.

Di quello che è successo dopo, lo diremo nella seconda parte del nostro articolo sulla storia d'Italia .


Leggi l'Italia sul nostro sito

IMPORTANTE PER I TURISTI


Soldi in Italia - qual è la valuta qui?

Cosa portare in Italia

Quanti soldi da portare in Italia

Quanto volare in Italia

Taxi in Italia


COSA PORTARE DALL'ITALIA


Cosa portare dall'Italia

Alcol in Italia - cosa bere e portare


SULLA RESORT DI RYMINI


Resort Rimini - Descrizione

Meteo a Rimini da mesi

A Rimini e dintorni


STORIA DELL'ITALIA BREVI PER I TURISTI


I tempi antichi e la Repubblica romana

Storia dell'Impero Romano

Nuovo tempo e Italia moderna


ATTRAZIONI


Scavi dell'antica città di Pompei

L'ultima cena di Leonardo da Vinci

La statua del David di Michelangelo


ROMA E VATICANO


Il Colosseo a Roma

Cappella Sistina in Vaticano


LUOGHI DI PISA CITY


Torre pendente di Pisa

Cattedrale di Pisa e il "Campo dei Miracoli"


CUCINA NAZIONALE


Ravioli per turisti in Italia

Hai una domanda?

Vuoi esprimere la tua opinione?

Vuoi aggiungere qualcosa?

Lascia un commento


Il tuo nome

Il tuo commento







Informazioni sul paese Attrazioni del mondo World Resorts SP IT FR IT LV GK RO TR CZ DE FI TH AR HU BG LT PT VN


Tutti i diritti riservati. Feedback 2015-2018: info@chinainfoguide.info