Куда поехать отдыхать - 'chinainfoguide.info'

Attrazioni di Rimini in Italia: cosa vedere, mappa e foto

I turisti che vengono a Rimini per sdraiarsi sulla spiaggia e nuotare nel mare hanno la grande opportunità di visitare molti luoghi interessanti senza lasciare la città. In questa recensione, descriveremo in dettaglio circa cinque di loro, brevemente su tutto il resto e alla fine dell'articolo troverai una mappa della loro posizione.

Rimini fu fondata dai Romani nel 268 aC, la città ha una storia molto ricca. Inizieremo la nostra storia con le viste dell'era dell'antica Roma.

Il primo edificio molto interessante è il Ponte di Tiberio . È raffigurato sull'emblema della città, tanto apprezzato a Rimini. La costruzione iniziò nel 14 ° anno della nostra era sotto l'imperatore Augusto e terminò nel 21 ° anno sotto il secondo imperatore romano Tiberio, da cui ha ricevuto il suo nome. Abbiamo parlato di tutti i famosi imperatori in un articolo sulla storia dell'Impero Romano .

Ponte di Tiberio a Rimini in Italia.

Questo è un ponte funzionante, che ha quasi 2000 anni. Le automobili ci stanno ancora guidando e puoi esaminarlo liberamente, nessuno li carica. La prima impressione di questa vista, ovviamente, si basa su come i Romani sono stati in grado di costruire una struttura che è stata in servizio per quasi duemila anni. Questo è un fatto che puoi vedere con i tuoi occhi.

Ci sono molte leggende interessanti associate al ponte. Durante la seconda guerra mondiale durante il ritiro, i tedeschi volevano far saltare il ponte e minarlo. C'è una leggenda che il ponte di Tiberio era così forte da non crollare dall'esplosione. Questa versione è confutata, solo che gli ufficiali tedeschi non hanno iniziato ad adempiere l'ordine dell'Alto Comando, specialmente perché non vi era alcun punto strategico in questo.

Le iscrizioni in latino sono rimaste dal momento della costruzione.

Sul ponte ci sono blocchi con iscrizioni latine conservate, una delle quali nella foto a sinistra. Prova convincente dell'età venerabile della struttura.

Un'altra leggenda interessante è associata ai solchi nei gradini, che hanno la forma di zoccoli. Le scanalature sono di origine antropica, sono state utilizzate per fissare l'attrezzatura utilizzata per scaricare le barche. Ma nel Medioevo, una forma così insolita ha dato adito a voci secondo cui il diavolo stesso attraversa il ponte e che ha lasciato tali tracce.

In Europa, ci sono molti ponti che, in un modo o nell'altro, nel Medioevo erano associati a Lucifero, ognuno ha una propria leggenda.

Un altro edificio dell'epoca dell'antica Roma è l'arco di Augusto . Questo è l'arco romano superstite più antico. Per molto tempo è stato considerato un arco trionfale, costruito in onore di una famosa vittoria, ma questa versione è stata confutata.

La prima cosa che dobbiamo raccontarti di lei. Nella sua forma attuale, questa non è una struttura completamente romana. La sovrastruttura superiore (nella foto a destra), dove si vedono i bastioni, fu costruita nel Medioevo nel X secolo.

Nell'era dell'antica Roma, l'arco finiva dove ora vedi la parte di pietra bianca. Servì come una porta di accesso alla città e indicò la fine della strada. Le strade più importanti di Roma avevano il loro nome e da entrambe le parti terminavano con archi. Questa strada consolare era chiamata "Via Flaminia", collegava Roma e Rimini.

Arco dell'Imperatore Augusto, qui terminò la strada romana.

Questa costruzione dell'anno 2041. In epoca romana, l'arco fungeva da cancello, ma il passaggio era libero e qui non c'era un cancello di legno. A quei tempi, non c'era alcun problema alle città in Italia, l'Impero Romano era forte. Più tardi, l'arco si inserì nelle mura della città e le porte furono ancora appese. Parti del muro che puoi vedere nella foto su entrambi i lati dell'arco.

Le mura furono demolite durante il regno di Mussolini e l'arco non fu toccato, in quanto riconosciuto come monumento storico. L'arco è raffigurato sullo stemma della città. In epoca romana, sembrava diversa a causa della statua, che era in cima. Versioni del set di statue, il più popolare afferma che si trattava di una statua in bronzo dorato dell'imperatore Augusto stesso.

Le seguenti viste di Rimini appartengono già al Medioevo e al Rinascimento.

Palazzo Palazzo del Areggos nel centro di Rimini.

Palazzo Palazzo del Arengo - il principale punto di riferimento medievale a Rimini. Costruito nel 1206, divenne il luogo di lavoro delle autorità cittadine. Qui era la residenza del sindaco della città, i documenti ufficiali erano tenuti e la giustizia era fatta.

Ecco la famosa pietra "lapis magnum". Mettono i debitori su di esso e con le parole "cedo bonis" (può essere tradotto come "ripagare i debiti") battere la verga sul fondo nudo. I metodi dei collezionisti medievali erano aspri, ma efficaci.

All'interno c'è una galleria d'arte, diversi affreschi del Rinascimento, una grande sala riunioni, che può essere definita la "roccaforte della democrazia". Nell'edificio, la gente della città ha preso delle decisioni votando. Nella sala c'è un affresco "spaventoso da corte", naturalmente, non quel celebre affresco di Michelangelo , ma un altro. Tutto questo può essere visto con i miei occhi.

Il Tempio Malatestiano è la cattedrale dell'Arcivescovo di Ravenna-Cervia. Questo è il centro della religione, non solo la provincia di Rimini, ma anche diverse aree limitrofe. Ricordiamo che la divisione territoriale della chiesa in Italia è diversa da quella amministrativa.

La cattedrale prende il nome dalla famiglia di Malestes, i dominatori della Romagna nel Medioevo. Dal 14 ° secolo, i rappresentanti di questa dinastia sono sepolti in questo tempio. La cattedrale fu ricostruita più volte e l'aspetto attuale fu ricevuto solo nel 1503.

Può sembrare incompleto per voi, il che è assolutamente vero. A proposito del progetto sulla facciata del piano avrebbe dovuto sfoggiare un grande arco, non è mai stato completato. Nel retro dell'edificio doveva essere una grande cupola, la cui costruzione non fu mai iniziata.

La ragione per l'incompletezza del tempio è semplice. Alla fine del XV secolo, la famiglia Malestesta perse il potere dopo essere stata sconfitta dalle truppe del Papa, e senza il cliente principale e lo sponsor, i lavori di costruzione cessarono.

Il Tempio Malatestiano è la principale cattedrale cattolica.

Il tempio Malatestiano è molto interessante all'interno. Qui puoi vedere bellissimi bassorilievi e affreschi, molti dei soggetti non sono nemmeno biblici. Questo fatto, un tempo, contraddisse fortemente Sigismondo Malafesta con il Papa di Roma, che alla fine portò alla sua sconfitta e alla perdita di potere.

Se sei religioso, devi assolutamente visitare la chiesa di San Nicolò nel porto di Rimini . Qui è conservata una reliquia importante: l'osso omerale della mano sinistra di San Nicola.

Chiesa di San Nicola a Rimini.

San Nicola è nato e vissuto nel territorio della moderna Turchia. Era il vescovo della città del mondo, dove si trovano ancora la sua chiesa e il suo sarcofago. Abbiamo scritto su questo in una recensione dell'escursione a Lykia e alla città del mondo nel nostro ciclo sulla Turchia.

Gli italiani hanno preso le reliquie di San Nicola, nel sarcofago del mondo, fino ad ora è possibile vedere un grande buco - il risultato della corsa durante questa operazione. Le foto possono essere visualizzate in questo articolo .

Non discuteremo ora se è stato fatto da buone intenzioni o da motivazioni mercenarie. Le reliquie erano in Italia nella città di Bari.

Il vescovo Gulto proveniva dalla Germania e ne estrasse segretamente una delle ossa, volendola collocare nel suo monastero nella sua terra natia. Sulla strada, la sua nave si fermò a Rimini, ma non riuscì più a salpare dal porto. Una tempesta si ruppe e gettò la sua nave tre volte sulla riva.

Il vescovo si rese conto che era la volontà dall'alto, ritornò sulla riva e portò la reliquia alla prima chiesa che venne a portata di mano. In onore delle reliquie il tempio fu ribattezzato. L'osso è conservato in una bara d'argento nella chiesa, la foto di cui vedi sopra.

Altri posti interessanti a Rimini:

Castello Sigismondo Maledesta.

Il castello di Sigismondo apparteneva al rappresentante del clan Maletest, lo abbiamo già menzionato nel nostro articolo qui sopra.

La maestosa struttura protettiva è un simbolo del potere della famiglia Malestes in Romagna. Sfortunatamente, non c'erano quasi più oggetti interni lasciati all'interno, dopo la caduta di Malestest, tutte le loro proprietà furono saccheggiate, e il castello divenne una struttura esclusivamente militare.

Casa del chirurgo, il più grande mosaico.

Un posto molto interessante è chiamato "casa del chirurgo". Questa casa non è così chiamata. All'interno è stata trovata la più grande collezione di strumenti chirurgici dell'antichità.

All'inizio si pensava che fosse la casa di un facoltoso cittadino, ma la versione più popolare è che era la sede della legione romana di stanza a Rimini.

Piazza Cavour.

Piazza Cavour - la piazza principale della città, situata vicino al porto. Era la sede di tutti gli eventi importanti della città. Sulla piazza è il palazzo Garampi, che ora gestisce l'amministrazione della città.

La statua raffigura Papa Paolo V. Nelle vicinanze si trova la fontana comunale "affari Pigna".

L'area dei tre martiri.

L'area dei tre martiri si trova sul sito dell'antico Foro Romano. Fin dai tempi antichi - è la zona centrale dello shopping della città di Rimini.

L'area ha preso il nome dopo la seconda guerra mondiale in onore di tre partigiani italiani uccisi dai tedeschi in questo luogo nel 1944.

Corso de Augusto.

Corso de Augusto è la principale via dello shopping, può essere chiamato "Arbat a Rimini". Ci sono molti negozi, anche se i prezzi non sono i più bassi.

Se vieni solo per fare acquisti a basso costo, allora, ovviamente, vale la pena scegliere un posto più modesto. Coloro che amano andare a fare shopping consigliano.

Di seguito una mappa con le principali attrazioni di Rimini. Fare clic su di esso per ingrandire l'immagine a schermo intero .

Come noterai, tutte le principali attrazioni di Rimini si trovano nel centro della città, l'una vicina all'altra. Se non ti fermi a lungo in ogni posto interessante, puoi spostarli tutti in un giorno, il che ovviamente non è consigliabile. Per due o tre giorni, puoi vedere tutto e non fare in fretta.

1. Arco di Augusto

2. Ponte di Tiberio

3. Tempio di Malatesta

4. L'area dei tre martiri

5. Chiesa di Sant'Agostino

6. Chiesa di San Giuliano

7. Chiesa di San Nicolò

8. Palazzo Palazzo del Areggos

9. Castello di Sigismondo

10. Casa del chirurgo

11. Piazza Cavour

12. Corso de Augusto Street

13. Anfiteatro romano di Rimini.

14. Parco Marekkya o Parco il 25 aprile.

15. Stazione ferroviaria di Rimini.

Buona visita a Rimini e buone impressioni. Leggi i nostri altri articoli sull'Italia ( link sotto ).


Leggi l'Italia sul nostro sito.

IMPORTANTE PER I TURISTI


Soldi in Italia - qual è la valuta qui?

Cosa portare in Italia

Quanti soldi da portare in Italia

Come volare in Italia

Taxi in Italia


COSA PORTARE DALL'ITALIA


Cosa portare dall'Italia

Alcol in Italia - cosa bere e portare


DI RIMINI SPA


Resort Rimini - descrizione

Meteo Rimini per mesi

Attrazioni della città di Rimini


STORIA DELL'ITALIA IN BREVE PER I TURISTI


I tempi antichi e la Repubblica romana

Storia dell'Impero Romano

Nuovo tempo e Italia moderna


ATTRAZIONI


Scavi dell'antica città di Pompei

L'ultima cena di Leonardo da Vinci

La statua del David di Michelangelo


ROMA E VATICANO


Colosseo a Roma

Cappella Sistina in Vaticano


LUOGHI DELLA CITTÀ DI PISA


Torre pendente di Pisa

Cattedrale di Pisa e il Campo dei Miracoli


CUCINA NAZIONALE


Ravioli per turisti in Italia

Hai una domanda?

Vuoi esprimere la tua opinione?

Vuoi aggiungere qualcosa?

Lascia un commento


Il tuo nome

Il tuo commento







Informazioni sui paesi Punti di riferimento mondiale Località turistiche SP GB FR


Tutti i diritti riservati. Feedback 2015-2018: info @ chinainfoguide.info